Veneto

Ultima conferenza stampa quotidiana di Zaia: “Ora un piano tamponi feroce e ultima chiamata per gli over 60”

“A quei 200mila over60 che non si sono vaccinati abbiamo destinato l’ultima chiamata”. Lo annuncia il presidente del Veneto Luca Zaia spiegando di voler intercettare gli ultra60enni che non si sono vaccinati con un invito specifico che arriverà a casa. “Faremo – conclude – un abito sartoriale fatto per loro”. Lo annuncia lo stesso Zaia che oggi ha annunciato l’ultima conferenza stampa quotidiana sul Covid, congedandosi dopo 283 dirette. “Noi torneremo, non escludo a breve tempo – spiega – ma a random, non con questa costanza”.

Piano tamponi e invito a leggere i giornali

“Ieri abbiamo approvato in giunta – sottolinea Zaia – un piano tamponi feroce: 30mila tamponi al giorno, a fine giornata le Usl ci devono portare i tamponi fatti”. Il presidente aggiunge che sarà potenziato “il sequenziamento per mettere fieno in cascina”. Parlando delle dirette fatte fino ad oggi, Zaia ha voluto ringraziare per primi i giornalisti: “ci siete stati voi, un grande ponte, per raggiungere i cittadini”. “Avete avuto – ha detto – un ruolo di accompagnamento essenziale. Catoni e Censori e anche elemento essenziale”. “Avete fatto un grande lavoro – conclude – anche quando mi avete rotto le palle”. Per questo ha concluso: “Invito i veneti a leggere i giornali, un presidio di democrazia”.

I dati

Intanto nelle ultime 24 ore sono solo 49 i nuovi contagi rintracciati dai tamponi (una prevalenza dello 0,21%), e due le vittime.  Il totale degli infetti, ovvero dei positivi al virus SarsCov2 trovati con il sistema di contact tracing, sono 425.062, quello dei decessi 11.611. Prosegue la discesa dei dati ospedalieri. I malati Covid ricoverati sono complessivamente 304 (-16) – inferiore al 10% del picco di ricoveri registrato nel dicembre 2020 – dei quali 272 (-16) nelle normali aree mediche, e 32 (invariato) nelle terapie intensive. I soggetti attualmente positivi e in isolamento sono scesi a 4.896.

Il ringraziamento a Crozza

Infine Zaia ha ricordato le uova inviategli dai bambini durante il lockdown: “Sono nati i pulcini e sono diventati polli”. Poi ha sfoggiato una scatola di uova: “Il risultato di un periodo eccezionale”. Ultimo ringraziamento per Crozza, il comico che fa la parodia di Zaia nel programma “Fratelli di Crozza”

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close