Veneto

“Uniti per Stra” denuncia il degrado

STRA. Riceviamo e pubblichiamo.

E’ ormai da tempo che il gruppo “Uniti per Stra” denota l’incuria e l’abbandono in cui versano alcune zone del paese, in particolare il centro di Stra. Molte sono le segnalazioni che il gruppo ha raccolto tramite i cittadini. E’ inammissibile vedere nel proprio paese,un tempo invidiato, tanto degrado.

Le immagini del “cantiere infinito” del quartiere Santa Marta, da anni deturpa una parte del paese che da sempre è stata suggestiva e molto frequentata. Le palazzine sono messe in “sicurezza” con semplice rete rossa da cantieri, e si trovano in quelle condizioni da molto tempo, senza nessun decoro. Palazzine in totale stato di abbandono in pieno centro. Gli appartamenti in questione vengono sanzionati perché irrispettosi delle ordinanze? La legge è uguale per tutti? Dove sono i controlli, o meglio perché nessuno se ne occupa?

E’ ormai noto come alcune vie, dove al momento risiedono molti immigrati, siano diventate delle discariche a cielo aperto. I residenti bivaccano negli appartamenti incuranti delle regole, ci sono situazioni che sono diventate invivibili, immondizia sparsa ovunque, e uso improprio degli appositi contenitori.

In questo periodo di gran caldo i rifiuti hanno emanato odori nauseabondi e dato vita a fenomeni di proliferazione di ratti in ogni dove. La situazione è diventata insostenibile e preoccupante e ci si chiede se ciò possa essere pericoloso anche per la salute dei cittadini. Molti dubbi anche sulla presenza di centri culturali islamici adibiti a moschee. Decine di persone tutti i giorni usufruiscono degli spazi privi di servizi igienici. Tale condizione porta queste persone a urinare per le strade sotto gli occhi increduli dei passanti.

E’ arrivato quindi il momento di capire se ci siano i controlli da parte degli enti preposti come Ufficio Igiene e Vigili. Non si può più subire passivamente l’apatia e l’insensibilità di chi, pur avendo gli strumenti per restituire il decoro a questo paese , non lo ha ancora fatto.
Il gruppo vuole credere che le cose possano cambiare, ma ci vuole impegno e attenzione da parte di tutti.

Pino Cavallin, nuovo gruppo “Uniti per Stra”, Andrea Bedon Consigliere Comunale di minoranza

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close