Veneto

Vaccini, le farmacie venete rinunciano alla quota

Le farmacie venete fanno un passo indietro, decidendo di restituire alla Regione le 30mila dosi di vaccini antinfluenzali che erano state promesse loro. Dosi che quindi verranno somministrate ai soggetti fragili e over 60 che, pur avendo diritto al vaccino gratuito, ne erano rimasti sprovvisti, vista la penuria di dosi, in conseguenza di una richiesta che aveva superato ogni aspettativa.

Lanzarin

«I nostri farmacisti hanno fatto questa scelta dimostrando un grande spirito di squadra, rendendosi conto della difficoltà della situazione, lasciando le dosi a disposizione del sistema sanitario pubblico» il commento dell’assessora regionale alla sanità Manuela Lanzarin. Commenta Andrea Bellon, presidente regionale di Federfarma: «La Regione ci ha manifestato l’impossibilità di garantire alla farmacie l’aliquota di dosi di vaccino antinfluenzale analoga a quella negli anni passati».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close