Veneziano

Ater, Marghera ti chiama

«Questa è una parte del materiale che da quasi 40 ho raccolto. Sono 40 anni che mi do da fare per il degrado di via Chiesa e via Canestrini. Circa 8 mesi fa ho avuto un incontro con il presidente Ater Speranzon spiegando la situazione di degrado degli appartamenti. Lui mi ha detto che la maggior parte degli appartamenti erano diventati private e che non poteva fare niente. Io fatto presente che Marghera è stata messa a nuovo ma la zona da me segnalata non ha subito nessun intervento da quando sono state costruite dagli anni ’30».

La denuncia all’Ater

Questa la denuncia di un cittadino e, confermando lo stato di degrado della zona segnalata dai media negli ultimi giorni, la Consigliera Elena La Rocca, sottolinea quanto denunciato.

L’intervento di Elena La Rocca contro l’Ater

«Prima del Covid ero stata in sopralluogo sollecitata dagli abitanti della zona. Ho visitato appartamenti ed immobili in uno stato di assoluto degrado. Mi sono stati indicati diversi appartamenti chiusi da anni, se non decenni. È una situazione inaccettabile, stante l’assoluta necessità di case, alla quale Ater deve porre rimedio. Le nostre sollecitazioni su Villaggio Laguna hanno sortito buoni effetti.. mi auguro che lo stesso possa accadere per Marghera. Alle richieste degli inquilini, infatti, non era stato dato ascolto, ma le denunce a mezzo stampa sono state più efficaci».

L’attacco

«Ormai siamo alla farsa. Ci si riempie la bocca di promesse, si mostrano documenti di avvio ai lavori e poi? Siamo stanchi di questa amministrazione che è brava solo a parole. Ater e Brugnaro devono intervenire subito. È inammissibile che un Comune di Venezia abbia cittadini che vivono in luoghi fatiscenti e pericolosi. Si ricordino che quei cittadini votano. E non possono subire distinzioni tra serie A e serie B solo perché vivono a Marghera!».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close