Veneziano

Gestione dei flussi: un anno mezzo buttato via

La Città si ritrova oggi con una politica di gestione dei flussi affidata al ripristino dei tornelli! Una misura già testata dai risultati fallimentari Uno strumento illogico e inutile, che interviene quando il turista è già arrivato a Venezia.

La programmazione deve essere fatta a monte, non a valle

Abbiamo avuto un anno e mezzo per ripensare questo come molti altri aspetti, un anno e mezzo buttato alle ortiche per ritrovarsi esattamente al punto di partenza. È tornato tutto come prima.

La sparata di Brugnaro

Ieri il Sindaco ha affermato “vorrebbero che litigassi con la Regione”. Il passaggio è dedicato al tema dei trasporti, ma vale anche per le politiche di gestione del turismo, aspetti strettamente connessi. Nessuno vuole che il Sindaco litighi con la Regione, noi chiediamo semplicemente che affronti e tuteli gli interessi di Venezia anche in Regione. Questo tuttavia non avviene, mai! E’ troppo impegnato a dare la colpa di tutto a Roma, a riempirsi la bocca sul tema dell’indubbia “specialità” della città senza poi portare le conseguenti istanze a Palazzo Balbi.

L’accusa

Assorbito dalla sua avventura romana è evidente che il dialogo con la Lega è importante, ma, ancora una volta, qual è il prezzo che dobbiamo pagare perché Brugnaro persegua i propri interessi? Lo dice Giuseppe Saccà, Consigliere Comunale PD.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close