Veneziano

Giunta varata. Inizia il Brugnaro bis

Una giunta varata in continuità con la legislatura precedente quella presentata oggi, martedì 6 ottobre, a Ca’ Farsetti dal sindaco rieletto Luigi Brugnaro. Con alcuni elementi di novità rilevanti, primo tra i quali l’insediamento del vicesindaco Andrea Tomaello. Commissario provinciale della Lega, nonché ora con delega alle Politiche giovanili, Sport e Porto.

Giunta varata secondo previsioni

Assessore alla Sicurezza Silvana Tosi ex consigliera della Lega, Sebastiano Costalonga al Commercio e Attività produttive, dello stesso partito. Simone Venturini resta alla Coesione sociale, Sviluppo economico, Lavoro e Turismo. Michele Zuin Bilancio. Renato Boraso Mobilità, viabilità, Piano del Traffico e Agricoltura. Massimiliano De Martin Urbanistica, edilizia privata e Ambiente. Francesca Zaccariotto Lavori Pubblici, edilizia, attività scolastica e decoro urbano. 

Le conferme e i consiglieri delegati

Paola Mar al Patrimonio e Università. Quindi Giovanni Giusto come consigliere delegato alla tutela alla tradizioni. “Io e Giovanni metteremo da parte chi causa polemiche nelle gare e manifestazioni della città, chi crea disordini e disagi. Io sono uomo di sport  e queste critiche fatte in campagna elettorale cercheremo di comprenderle per capire cosa è successo”. Paolino D’Anna quindi prende la delega ai Rapporti con i cittadini. Nonché Enrico Gavagnin la delega alla sicurezza urbana partecipata. Per finire quindi Alessandro Scarpa Marta delega alle Isole, Paolo Romor delegato all’Avvocatura civica.

Le new entry nella giunta varata

Tra le new entry c’è quindi Laura Besio, assessore ai Servizi al Cittadino e Politiche educative e del personale. Che quindi prende il posto di Paolo Romor.

Il problema assessore alla Cultura nella giunta varata

Nonostante si fosse proposto Zecchi, che disse di aver ricevuto una ambasciata dal Sindaco. Nonché i video promozionali fatti con personalità di spicco anche milanesi. L’assessorato alla cultura rimane in mano a Luigi Brugnaro. Che ha anche confermato, quindi, la rinuncia agli emolumenti per questo secondo mandato.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close