Veneziano

Il nuovo mercato apre dopo 26 anni

Il nuovo mercato coperto di Mestre fa il pienone. La giornata può essere racchiusa nella frase di una signora che, facendosi un giro, ha esclamato «qui dentro anche il pesce sembra più bello». In effetti, non c’è mestrino che non abbia fatto una capatina nel nuovo cuore del commercio al dettaglio della città, pronto dopo una notte frenetica di lavori per arrivare all’alba a poter finalmente aprire le porte a chi doveva scaricare la merce per prima cosa, e al pubblico in seconda battuta. Tutti aperti tranne un paio di spazi, tra cui l’arrotino, che si approprierà del suo box nelle prossime ore.

Tutti contenti per il mercato

«Siamo contenti e felici», esclama Fabrizio Semenzato dietro il banco della “boutique della frutta”, «sabato è venuto a trovarci anche il sindaco, ha detto che vuole un bel rinfresco, noi siamo pronti. La scelta è stata azzeccata, anche perché visto come gira Mestre, se solo spostavano il mercato dal centro potevano chiudere la città con una cerniera».

La più anziana

Ha inaugurato anche Nonna Bruna, il banco del pesce di Maxuelle Naidi, che prosegue la tradizione legata al pesce: «Lavoriamo al mercato da vent’anni, investiamo nel futuro di famiglia», spiega, «il nuovo mercato ci piace, è bello, adesso deve rodarsi, ma l’importante è che resti pulito e in ordine e per questo serve la collaborazione di tutti». I banchi dell’ortofrutta sono 14. In tanti alzavano la testa adesso che ognuno ha il suo nome in evidenza.

I bengalesi del mercato

Le aziende bengalesi hanno sei banchi, ma uno di loro Eurobangla, ha un banco di 12 metri (grande come tre posteggi), il più ampio in assoluto, oltre ad altri due con nome diverso, quindi si può dire che se non sono in leggero vantaggio, la metà dei banchi di frutta e verdura parli bengalese.

Gli insoddisfatti

Qualche malumore nei confronti di alcuni ortofrutta che ancora non rispettano le regole con le cassette fuori posto. Infine il suggerimento di Tiziano Scandagliato (Confesercenti): «Servirebbe un direttore del mercato che faccia rispettare norme e regolamento, soprattutto ora». 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close