Veneziano

Il ponte di Calatrava è troppo scivoloso: diventerà di pietra

C’è il via libera, infatti, da parte della Soprintendenza, per l’intervento di modifica già annunciato quattro anni fa, dopo che si era sollevata una vera e propria bufera per l’opera realizzata dall’archistar Santiago Calatrava. Già nel 2018 erano stati sostituiti otto lastroni, ma poi l’operazione si era fermata.

Le falle del ponte

E con il ritorno del freddo il problema di estrema scivolosità si è riproposto puntualissimo: e ora ci sono i fondi, 500mila euro, per procedere con l’intervento strutturale. Anche se, a dirla tutta, i soldi in Bilancio non serviranno per eliminare le lastre in vetro: sono previste manutenzioni straordinarie per il quarto passaggio sul Canal Grande e anche lavori di ripristino alle balaustre. La scorsa settimana sono apparsi i divieti di passaggio sui lati esterni del manufatto, proprio a causa del ghiaccio.

Il tentativo

Venerdì si era tentata la via delle strisce anti caduta. Ma anche in questo caso si può parlare di un flop. Già il giorno successivo, infatti, alcune delle bande anti sdrucciolo si erano staccate o sollevate. Ma il lavoro non sarà semplice: sì, perché le lastre in pietra peseranno più di quelle in vetro, per cui sarà necessaria una verifica della tenuta dei carichi. E non è detto che la Soprintendenza non voglia porre alcuni vincoli.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close