Veneziano

«La Chiellino, si è ritirata»

Gabriella Chiellino, l’imprenditrice ambientalista che il Partito Democratico (PD) aveva proposto di presentare come candidata a sindaca alle elezioni amministrative di Venezia di quest’anno, ha ritirato la propria disponibilità a guidare la coalizione di centrosinistra, dopo che il PD, i Verdi, varie liste civiche, socialisti e comunisti si erano messi d’accordo per sostenerla. Chiellino ha detto di aver rifiutato la candidatura «per motivi strettamente personali».

La dichiarazione

«Apprendiamo ora che la candidatura Chiellino non è più in campo». Rivelazione piuttosto clamorosa di “Tutta la città insieme!”. Secondo la nota «l’imprenditrice, dopo essersi resa disponibile sostenuta dal PD e aver dialogato con i partiti della sinistra e i diversi gruppi civici, ha deciso di rimanere legata ai suoi interessi culturali-imprenditoriali, incompatibili con gli interessi collettivi, sociali che un primo cittadino dovrebbe rappresentare». La rivelazione del ritiro della Chiellino è in una nota di “Tutta la città insieme!”, gruppo del candidato sindaco di sinistra Martini, che attacca: «A Venezia situazione imbarazzante, stanno lasciando campo libero a Brugnaro».

La rassegnazione della Chiellino

«Ci duole assistere alla rassegnazione della sinistra a Venezia che sta subendo passivamente spinte politiche regressive – scrive a commento il gruppo di Martini -. L’unica cosa rossa in questo percorso è la vergogna nel volto di coloro che si sono resi disponibili anche solo a discuterne. Tutti stanno lasciando campo libero a Brugnaro

PD Veneziano nel caos

Il gruppo dirigente del PD, se volesse dimostrare responsabilità politica, dovrebbe dimettersi. Oggi solidamente e tenacemente in campo c’è ancora Giovanni Andrea Martini che è stato capace di coinvolgere i cittadini ascoltandoli, costruendo con loro programmi per realizzare una vera alternativa alla scellerata e spregiudicata gestione del sindaco uscente».

Il futuro a Venezia dopo Chiellino

Le prossime elezioni amministrative a Venezia si terranno questa primavera in una data ancora da stabilirsi, insieme a quelle di più di mille altri comuni, tra cui quello di Trento, di Matera e di Reggio Calabria. Il candidato del centrodestra è il sindaco uscente Luigi Brugnaro, eletto nel 2015. Italia Viva, il partito di Matteo Renzi, e Azione, di Carlo Calenda, hanno deciso di presentarsi con un proprio candidato e di non sostenere quello del centrosinistra.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close