Veneziano

La costa veneziana e il maltempo

UnionMare Veneto chiede lo stato di calamità naturale per la costa veneziana attraverso le parole del presidente Alessandro Berton. Ma anche Fratelli d’Italia dice la sua sulla costa. «Le condizioni sono ancora critiche in tutte le località balneari. Anche perché è previsto un ulteriore picco. – dice Berton -. C’è solo da sperare che il vento non sostenga ulteriormente l’azione del mare. Tutte le delegazioni riportano danni ingenti strutturali agli stabilimenti balneari e alle strutture in genere, oltre ad una diffusa devastazione. La pineta di Jesolo, Caorle, Eraclea, Bibione, Chioggia: tutte le località della costa veneta sono state colpite in maniera pesantissima». E ha concluso: «Deve essere compresa l’esigenza di avere risorse strutturali per la difesa della costa».

L’augurio di Lucas Pavanetto per la costa veneziana

“La Costa Veneziana, da Chioggia Sottomarina a Bibione. Passando per Jesolo, e la grande ed unica Città di Venezia, sapranno rialzarsi più forti di prima. Grazie al Volontariato e all’Imprenditoria”. Lo ha affermato su un post su un noto social network Lucas Pavanetto di FdI. Poi ha aggiunto: “Ma l’augurio vero è che la Politica, a più livelli, attui quegli interventi utili alla messa in sicurezza del nostro territorio. Interventi che vanno dai più “banali” come la pulizia di fiumi e canali. A quelli più ingegneristici come la protezione delle spiagge e l’attivazione del Mose”.

Giorgia Meloni

“Sono vicina ai veneziani e al sindaco Brugnaro, che stanno affrontando una emergenza con pochi precedenti nella storia. Venezia è un tesoro inestimabile per l’Italia e il mondo intero. Bisogna fare ogni cosa sia possibile per proteggerla: Fratelli d’Italia si farà carico in Parlamento delle istanze della città. E chiederà al Governo, anche in sede di manovra, di stanziare le risorse necessarie per i danni causati dalla marea eccezionale. Per non sprecare le moltissimi risorse investite nel MOSE. E sono vicina ai cittadini di tutta la costa veneziana, da Chioggia a Bibione passando per Jesolo, motore dell’economia del Turismo. Non c’è più tempo da perdere: difendere Venezia è una priorità assoluta”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close