Veneziano

Ma di figa non si parla più?

Scoppia la polemica a Quarto d’Altino. «Ma di figa non si parla più?». Un post sul profilo Facebook del giovane capogruppo di maggioranza Matteo Baggio, consigliere delegato alle politiche giovanili, scatena il caos.

I gruppi di minoranza all’attacco

Vanno all’attacco i gruppi di minoranza “Insieme è possibile” e “Impegno altinate”, secondo cui si tratta di un’esternazione intollerabile da un rappresentante delle istituzioni a pochi giorni dalla Giornata internazionale contro la violenza sulle donne.«Mentre in Italia si parla della necessità di utilizzare un linguaggio inclusivo, a Quarto le istituzioni utilizzano un linguaggio indicativo di quale sia il livello di rispetto per il genere femminile. Non è tollerabile che episodi del genere passino inosservati. Baggio deve rassegnare le dimissioni. E dovrebbero dimettersi anche coloro i quali hanno supportato la sua iniziativa con i like, a cominciare dalla vicesindaca Cristina Gasparini».

Grosso cerca di calmare le acque

Le opposizioni rilanciano chiedendo al sindaco di convocare un Consiglio straordinario per votare un documento sulla lotta alla violenza di genere. Il sindaco respinge la richiesta di dimissioni, ma invita tutti a un linguaggio istituzionale. «Non si dimette nessuno» dice il sindaco Claudio Grosso.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close