Veneziano

No vax convinto ucciso dal virus a 66 anni

Che fosse un no vax convinto lo sapevano tutti. Tanto che più volte lo aveva ribadito sulla sua pagina social e, per sua scelta, aveva deciso di non vaccinarsi. Ma il karma spesso colpisce e proprio il Covid se l’è portato via a Ca’ Foncello martedì scorso. E’ così che se ne è andato Renzo De Marchi, 66 anni di Mignagola di Carbonera (Treviso), anche se a Olmo di Martellago era nato, aveva abitato per tanti anni e nel Comune di Martellago aveva ancora la residenza. Il 25 gennaio avrebbe compiuto 67 anni. Oltretutto non soffriva di problemi di salute.

Chi era

Era conosciuto per aver avuto a Olmo una rivendita di prodotti elettrotecnici, la Dms, mentre in passato era stato un addetto all’elettronica a Mestre. Chiusa questa parentesi dietro al bancone, aveva gestito una palestra.Anche a Olmo molti lo ricordano come un lavoratore stimato, preciso in quello che faceva.

Il ricordo sui social

Sulla sua pagina Facebook sono stati scritti dei messaggi. Uno recita: «Ora sappiamo solo che è diventato un angelo e che da lassù veglierà sul nostro percorso». De Marchi era attivista del “Movimento de Liberasione Nasionale del popolo Veneto”. I problemi di saluti erano sorti di recente. A inizio anno aveva accusato i primi sintomi e giorno dopo giorno le sue difficoltà respiratorie aumentavano. A Treviso le condizioni sono peggiorate e, nonostante le cure, i medici non sono riusciti a salvarlo.

I funerali

A funerali già avvenuti, De Marchi, separato dalla moglie Lucia, lascia la figlia Valentina, le sorelle Dina e Flora, i parenti. La salma sarà cremata.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close