Veneziano

Si estingue la concessione, il Comune è proprietario del multisala del centro Candiani

Dopo l’approvazione della delibera in Consiglio comunale, diventa reale l’acquisto da parte del Comune del multisala e degli esercizi commerciali del Centro culturale Candiani di Mestre. L’accordo tra amministrazione e Img Cinemas Mestre srl rende possibile per il pubblico estinguere in anticipo la concessione alla stessa società della porzione immobiliare facente parte del Centro culturale Candiani.

La storia

Tutto è cominciato nel 2012, spiega l’assessore al Bilancio Michele Zuin, con la concessione alla Img Candiani Sviluppo srl del diritto di superficie per 60 anni su alcune aree del centro Candiani, per la realizzazione del multisala per 1,3 milioni di euro (alla scadenza della concessione tutto il complesso sarebbe stato riconsegnato al Comune in buono stato). «Img ha poi chiesto di ampliare gli spazi commerciali rispetto al progetto originario per cui sono stati ceduti, sempre in diritto di superficie, altre parti del compendio – continua Zuin – Il pagamento dei diritti ceduti doveva avvenire a rate annuali. Le prime rate furono pagate, ma in data 30 maggio 2019 la società ha rappresentato al Comune una “situazione di tensione finanziaria, derivante dall’eccessiva onerosità sopravvenuta dell’investimento” e ha proposto l’adesione a un piano di ristrutturazione del debito. In seguito, sono state avviate complesse trattative che hanno portato a una bozza di accordo per l’acquisizione del diritto di superficie anticipatamente da parte del Comune al prezzo di 2.000.000 di euro, con contestuale acquisizione di tutto il compendio – stimato dai nostri uffici tecnici per oltre 15 milioni di euro – spazi commerciali compresi, e affidando al gruppo Img la sola gestione del multisala».

Paola Mar

«Un accordo importante – ha commentato l’assessore al Patrimonio Paola Mar – che consente all’amministrazione di intervenire in una situazione che, se non gestita prontamente, avrebbe potuto avere ripercussioni negative sia per l’intera struttura che per il centro di Mestre. Avviato quindi il percorso per “salvare” il multisala e tutta la struttura, l’amministrazione a seguito dell’accordo si troverà a incassare annualmente sia il canone che Img deve per la concessione, che ammonta a 120 mila euro annui, sia i canoni degli esercizi commerciali che attualmente vengono pagati a Img per ulteriori 132 mila euro».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close