Veneziano

Tamponi Mestre, un anziano investe il vigilantes: voleva fare il test senza prenotazione

Un anziano travolge con l’auto un vigilantes del centro tamponi, un folle gesto volontario dopo un diverbio. L’anziano voleva accedere a tutti i costi al punto tamponi “drive through” di Mestre, nonostante non avesse la prenotazione o la prescrizione del medico. La guardia giurata in servizio aveva cercato di farlo desistere, invitandolo a ritornare con l’impegnativa. Ma l’anziano, per tutta risposta, è ripartito con l’auto, accelerando e buttandolo a terra.

Il vigilantes è rimasto ferito

Preso in pieno dalla vettura, è finito a terra riportando alcune contusioni, per fortuna non gravi. Portata in ambulanza all’ospedale, la guardia giurata ha avuto una decina di giorni di prognosi. Il fatto è avvenuto nel pomeriggio del 31 dicembre, ma è stato reso noto solo oggi dall’Ulss 3 Serenissima.

Contato

“Si spiega anche così – sottolinea il direttore generale dell’Ulss, Edgardo Contato – la difficoltà dei punti tampone e degli operatori dell’Ulss 3 Serenissima, impegnati ogni giorno, anche in tutti i festivi, ad accogliere e a sottoporre ai test migliaia di persone, molte delle quali non previste dal sistema”.

Lunghe code e attese

“Niente può giustificare il gesto compiuto da uno degli utenti in attesa – continua Contato –, che ha addirittura investito con la propria auto l’addetto alla sorveglianza, al punto da rendere necessario l’intervento di un’ambulanza del Suem118 che lo ha condotto al pronto soccorso, e di una pattuglia delle forze dell’ordine”. Nell’ultima giornata dell’anno, spiega l’Usl veneziana, sono stati 2.222 gli utenti che hanno ricevuto il loro tampone nei drive through dell’Ulss 3. L’autore del gesto insensato è un utente anziano, uno dei 1.256 giunti senza prenotazione, e privo anche di prescrizione medica.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close