Veneziano

Una giornata dedicata alla prevenzione

Sabato mattina la  LILT sezione di Venezia Mestre ha ricordato agli Altinati quanto la prevenzione primaria (stili e abitudini di vita) e la prevenzione secondaria (promozione di una cultura della diagnosi precoce) siano fondamentali per la prevenzione oncologica. Una mattina particolarmente intensa per i volontari che hanno sottolineato i tanti modi attraverso i quali ognuno di Noi può aiutare la LILT (donazioni liberali, adesioni alle singole campagne, con il 5 X1000) a sostenere la ricerca e tutte le forme di assistenza erogate dalla stessa verso i malati e le famiglie.

Il consigliere Cesarato in prima fila

Ha partecipato personalmente all’iniziativa di raccolta fondi (associata alla vendita di bottiglie di olio extravergine di oliva) Alessandro Cesarato. “Ringrazio in modo infinito i Volontari dell’associazione LILT per la mattina che hanno dedicato alla comunità altinate e per le bellissime parole di encomio che hanno rivolto alla mia cara amica e Vicesindaco Cristina Baldoni, che si è sempre distinta per una rara sensibilità verso le tematiche sociali. Trovavo doveroso sostenere personalmente la campagna della LILT: quella contro il cancro è una battaglia da combattere ogni giorno investendo da una parte nella ricerca, dall’altra nell’assistenza ai malati”.

L’invito a continuare

“Non posso che non cogliere l’occasione per ringraziare anche le altre associazioni che quotidianamente aiutano gli altinati: AVAPO Mestre e la Croce Verde di Marcon. In un mondo in cui tutto sembra scorrere troppo velocemente, sapere che queste organizzazioni si basano sulla passione e dedizione dei volontari rappresenta un grande messaggio di speranza. Dove non arrivano le istituzioni arrivano i volontari! Per questo dobbiamo cercare tutti Noi, nel nostro piccolo, di sostenere coloro che liberamente hanno scelto di dedicare in modo totalmente gratuito, parte del proprio tempo per operare all’interno di un ente non profit. E’ grazie a questa dedizione che  vengono erogati servizi ed assistenza ai malati.”

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close