Veneziano

Usl 3: ultimo appello ai sessantenni. “I cinquantenni vaccinati in 20 giorni”

«Questo è il nostro ultimo appello ai sessantenni, prenotatevi. Altrimenti correte il rischio di non trovare più posto». Edgardo Contato, direttore generale dell’Usl 3, apre la conferenza stampa di questa mattina rivolgendosi direttamente ai 27.521 ultra sessantenni ancora rimasti esclusi dalla profilassi, pari al 33% della platea totale. Grazie a contingenti di dosi che ormai arrivano a getto continuo, le iniezioni avanzano velocemente nel territorio dell’azienda sanitaria.

Ultraottantenni finiti

Completata la platea degli ultra ottantenni, tra vaccinazioni e prenotazioni, gli ultrasettantenni sono stati coperti al 78.9%, gli ultrasessantenni al 67.1%, i fragili al 64.4% e i disabili gravi al 71.8%. Il prossimo passaggio sarà quindi il coinvolgimento degli ultra cinquantenni, 144 mila in tutta la provincia. «Potremmo vaccinarli tutti in meno di 20 giorni, considerando che circa il 18% ha già ricevuto almeno una dose, perché inserito nelle categorie prioritarie» precisa il direttore generale.

Categorie prioritarie

A proposito di categorie prioritarie, sono oltre 3.700 i sanitari residenti nel territorio dell’Usl 3 ad aver rifiutato la profilassi, fino a questo momento, rischiando dunque il demansionamento o la sospensione dal servizio fino al 31 dicembre, come da decreto legge firmato dal Presidente Draghi. Di questi, 700 sono dipendenti dell’azienda sanitaria. «Stiamo inviando le lettere sollecitandoli a procedere con la vaccinazione, le ultime saranno recapitate domani. Alla ricezione scattano i cinque giorni per presentare le controdeduzioni» spiega Luca Sbrogiò, direttore del dipartimento di Prevenzione dell’azienda Serenissima.

Aspettando le vaccinazioni aziendali

Tornando alla profilassi di massa, insieme alla programmazione del lavoro per i cinquantenni, l’Usl 3 sta lavorando per farsi trovare pronta, quando arriverà il via libera per le vaccinazioni aziendali. «Abbiamo ricevuto manifestazioni di interesse da parte delle municipalizzati Actv e Veritas, quindi da Fincantieri, San Benedetto e Lidl» spiega Sbrogiò. «Parallelamente, abbiamo fatto un censimento dei lavoratori del turismo, circa 50 mila nel nostro territorio». Tempi? «Non dipende da me. Se ne occupano il commissario Figliuolo e la regione» risponde Contato.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close