Veneto

Venturini e l’Inclusione Sociale

L’assessore Simone Venturini è stato nominato tra i componenti della Rete della Protezione e Inclusione Sociale presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Il decreto che nomina Simone Venturini

Con Decreto Ministeriale del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono stati recentemente nominati i componenti della Rete della Protezione e Inclusione Sociale, presieduta dal Ministro del Lavoro. Tale organo si riunirà nei prossimi giorni a Roma per elaborare il “Piano nazionale per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà”. Tra i componenti è stato nominato l’assessore alla Coesione Sociale del Comune di Venezia, Simone Venturini, indicato in rappresentanza dei Comuni Capoluogo delle Città Metropolitane.

La rete

La Rete della Protezione e dell’Inclusione sociale è l’organo istituito con il Decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 147, recante le “Disposizioni per l’introduzione di una misura nazionale di contrasto alla povertà”; tale decreto ha introdotto e normato il Reddito di Inclusione. La rete è formata da un rappresentante per ciascuno dei quattro Ministeri coinvolti (Ministero dell’Economia e delle finanze, dell’Istruzione, dell’università e della ricerca, della Salute, delle Infrastrutture e dei trasporti), da un rappresentate per ogni Giunta Regionale e da alcuni rappresentanti dei Comuni designati da Anci.

Le responsabilità di Venturini

La Rete è responsabile dell’elaborazione dei seguenti Piani di natura triennale: Piano sociale nazionale, quale strumento programmatico per l’utilizzo delle risorse del Fondo nazionale per le politiche sociali, di cui all’articolo 20 della legge n. 328 del 2000; Piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà, quale strumento programmatico per l’utilizzo delle risorse della quota del Fondo Povertà di cui all’articolo 7, comma 2; Piano per la non autosufficienza, quale strumento programmatico per l’utilizzo delle risorse del Fondo per le non autosufficienze, di cui all’articolo 1, comma 1264, della legge 27 dicembre 2006, n. 296

Che cosa farà Venturini

La Rete, inoltre, elabora linee di indirizzo negli specifici campi d’intervento delle politiche afferenti al sistema degli interventi e dei servizi sociali. Le linee di indirizzo si affiancano ai Piani di cui al comma 6 e costituiscono strumenti operativi che orientano le pratiche dei servizi territoriali, a partire dalla condivisione delle esperienze, dei metodi e degli strumenti di lavoro, al fine di assicurare maggiore omogeneità nell’erogazione delle prestazioni. Su proposta della Rete, le linee di indirizzo sono adottate con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, sentite le altre amministrazioni per i profili di competenza e previa intesa in sede di Conferenza unificata.

L’articolazione

La Rete si avvale per i suoi lavori di un’articolazione tecnica, il Comitato per la lotta alla povertà, composto da un rappresentante per ciascuna delle amministrazioni in seno alla Rete della protezione e dell’inclusione sociale. Nell’ambito di tale comitato è stato nominato il dott. Michele Testolina, della Direzione Coesione Sociale, in rappresentanza del Comune di Venezia.

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close