Vicentino

Danneggiamento in corte dei Bissari, responsabile individuato

Erano circa le 23.00 di venerdì 3 maggio quando F.K., tunisino di 40 anni senza fissa dimora, ha dato in escandescenze, scardinando e gettando giù dalla scalinata di corte dei Bissari due cestini dell’immondizia. Il danneggiamento è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e nella mattinata di sabato l’uomo, già noto alle pattuglie antidegrado, è stato riconosciuto. 

danneggiamento
Il fotogramma che inchioda F.K.

Il commento del sindaco Rucco

“La vicenda – dichiara il sindaco Francesco Rucco – dimostra come la rete di videosorveglianza sia un ottimo strumento di controllo della città. Lo sappiano tutti: le telecamere ci sono e c’è chi, fotogramma per fotogramma, scopre comportamenti illeciti e ne individua i responsabili”.

Fatti analoghi

Del resto un fatto analogo è avvenuto alcune settimane fa, quando in piena notte un ragazzo ha divelto a calci e rovesciato un cestino della spazzatura in contra’ Santa Barbara. L’uomo, non contento, ha inveito contro un passante, strattonato una ragazza e sferrato pugni sulla vetrina di un negozio.

danneggiamento
Il fotogramma che ha incastrato D.G.B.

Infine, ha sollevato la fioriera di un esercizio commerciale all’angolo tra contra’ Santa Barbara e corso Palladio e l’ha scaraventata a terra, mandandola in frantumi. L’autore è stato identificato ed è D.G.B, 19 anni, italiano di origine ucraina.

Pugno di ferro

Per il tunisino, compiute le verifiche di rito, è in arrivo una denuncia per danneggiamento come poi scattata anche per il diciannovenne che, convocato in comando, ha ammesso di essere il soggetto ripreso dalle telecamere, dichiarando di aver litigato con la fidanzata quella sera, di aver bevuto molto e di non ricordare più nulla dei fatti.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close