Vicentino

Decoro. A Vicenza si fa il punto

Accattonaggio, alcol e droga: sono questi problemi storici a Vicenza, città guidata dal sindaco Rucco, che ha fatto della sicurezza e del decoro un vero e proprio cavallo di battaglia.

Il sindaco interventista

L’ amministrazione ha concentrato notevoli energie incrementando pattugliamenti e controlli, con telecamere di videosorveglianza, e facendosi promotrice del progetto “controllo di vicinato”.

sicurezza
Il sindaco Rucco durante il sopralluogo

Politica del decoro

Il 22 maggio 2019 Rucco si reca nel quadrilatero di viale Milano e Campo Marzo, zona rossa per lo spaccio di droga. Ma, secondo quanto rilevato dal sindaco la zona sarebbe anche frequentata da cittadini felici di passeggiare e sedere sulle panchine.

La droga non si arresta

Eppure, nonostante le continue rassicurazioni del sindaco e del suo staff, sul decoro, lo spaccio di droga e il degrado sembrano in realtà persistere nel capoluogo berico.

Il sopralluogo

Non a caso, il primo cittadino si è recato in sopralluogo in un tranquillo primo pomeriggio soleggiato. Già, perché forse una passeggiata serale o notturna per campo Marzo farebbe cambiare idea al sindaco.

sicurezza
il sindaco percorre Campo Marzo in auto

Provvedimenti e risultati (?) sul decoro

Eppure, nonostante i dati divulgati dal Comune, che certamente risultano positivi agli occhi di una cittadinanza afflitta dalle scorribande di pusher e dal degrado, arresti e segnalazioni si susseguono a raffica.

I Dati sul decoro

75 le sanzioni elevate dal presidio e dalle pattuglie a partire dal 14 aprile: di 49 sanzioni elevate a Campo Marzo 27 riguardano il consumo di alcol, 21 droga e una l’accattonaggio.

Le sanzioni

Sono state inoltre elevate 12 sanzioni per accattonaggio in piazzale Bologna, 6 per consumo di bevande alcoliche e 1 per consumo di droga in viale Milano, 7 per consumo di droga i via Torino.

La constatazione

Purtroppo il fenomeno è allarmante. In città spaccio e degrado, se liberati da una zona, si spostano in un altro.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close
Close