Veneto

Violenza sulle Donne. 67% italiane

Allarmanti, a riguardo, i dati dell’ultimo report regionale sulla situazione della violenza sulle donne. La lettura dei dati ci porta, purtroppo, ad alcune amare considerazioni

Violenza sulle donne: un fenomeno in crescita

  • La fragilità e la difficoltà nel richiedere un supporto caratterizza in maniera trasversale le utenti;
  • Il problema colpisce il genere femminile a tutte le età.

Quali fattori fanno la differenza nella richiesta d’aiuto?

  • Il livello di scolarità e la cultura;
  • L’eventuale indipendenza economica;
  • L’autosufficienza e indipendenza affettiva;
  • La presenza di figli.

Questi dati influiranno inevitabilmente anche sull’esito degli interventi e dei progetti avviati all’interno dei rifugi.

Più fondi per sensibilizzare e potenziare le strutture contro la violenza sulle donne

I finanziamenti saranno investiti in campagne di formazione e sensibilizzazione sul tema. A seguire l’implementazione dei servizi di secondo livello legati alla presa in carico delle utenti.

I centri di aiuto per la violenza sulle donne, già presenti, sono distribuiti in maniera capillare su tutto il territorio regionale.

L’impegno e la volontà di fare qualcosa sarà per tutte le donne costrette a vivere nel disagio e nella morsa del pericolo insieme ai propri figli.

La modifica al bilancio ha contribuito a incrementare il budget fino ai 600 mila euro.

L’informazione e il coraggio di venirne fuori

Parte dei fondi saranno destinati proprio alla promozione sociale. Il sogno è di una società in cui non c’è posto per chi sceglie la prevaricazione a scapito della libertà di espressione dell’Altro.

Sul tema della violenza delle donne si dovrebbe discutere a scuola, in famiglia, per far sì che un bambino non diventi, nel prossimo futuro, un violento incapace di esprimere e canalizzare la rabbia o la frustrazione in modo funzionale.

Allo stesso tempo è importante informare sulle attività delle unità antiviolenza che si occupano di ascolto (telefonico, colloqui diretti) e di una prima valutazione della situazione.

Cosa diversa la presa in carico in cui l’utente è seguita dalle operatrici della struttura con continuità attraverso un percorso personalizzato di autonomia (relazionale ed economica).

Gli elenchi completi delle strutture e i contatti sono consultabili su http://www.regione.veneto.it/web/relazioni-internazionali/rilevazione-delle-strutture-regionali. eu

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close