Veneto

Zaia: «Accelerare per coprire anche over 80 e sanitari»

Il monito del presidente della Regione Luca Zaia è quello che si riesca a pianificare il prima possibile la somministrazione della terza dose di vaccino anti covid alla fascia della popolazione più anziana, quella over 80. «Poi bisogna scendere con l’età, – ha detto oggi in conferenza stampa – ma penso anche ai medici immunizzati nove mesi fa, che avranno un calo nella protezione. Non vogliamo dover affrontare l’inverno con anziani e sanitari con copertura anticorpale bassa».

Astrazeneca potrebbe essere un problema

Nei magazzini della Regione c’è gran disponibilità di vaccini, – sono un milione circa tra Pfizer e Moderna – ma potrebbe esserci un problema per chi ha ricevuto le prime due dosi di vaccino a vettore virale. «Noi siamo pronti, – ha aggiunto il governatore – ma chi ha cominciato con Astrazeneca (Vaxzevria, ndr) potrebbe chiedere la terza dose dello stesso siero, nonostante la vaccinazione eterologa sia stata avallata dal Cts. Il problema è che noi, per scelta, da due mesi non ne riceviamo più».

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close