Veneto

Zaia sull’autonomia «I 5 Stelle rispettino la volontà popolare. Nessun passo indietro»

Ormai siamo agli attacchi diretti. L’autonomia incombe come una spada di Damocle sul patto di governo gialloverde e Luca Zaia sente il dovere di intervenire: «Io sono l’amministratore delegato del Veneto e ho il dovere di difendere i diritti della nostra gente, non cerco la rissa però non posso accettare che un anno e mezzo dopo il referendum si continui a favellare di sanità di serie B, scuola di serie C, secessione dei ricchi».

L’attacco ai Grillini contrari all’autonomia

zaia autonomia

Il governatore leghista spara ad alzo zero contro i pentastellati, colpevoli di frenare il via libera alla riforma. «Le critiche e le perplessità sono legittime, siamo qui per chiarirle, ma il partito del dubbio non ha mai prodotto nulla. È come ritrovarsi da notaio con un contraente che ritira la firma e non ti spiega perché, faccio appello ai 5 Stelle di buona volontà, non si limitino a dire no, mettano nero su bianco la loro proposta, lo devono a milioni di cittadini e non soltanto del nord perché ora sono 17 le regioni che richiedono maggiore autonomia allo Stato».

Rispetto degli impegni

zaia autonomia

Il richiamo è al rispetto degli impegni: «Di Maio parla di forzature elettorali e rischi per la coesione nazionale? Ma in Italia si vota ad ogni pié sospinto e l’autonomia, che tutto è tranne un attentato all’unità italiana, è un obiettivo costituzionale, incluso nel contratto che ha consentito la nascita del governo Conte e addirittura previsto dal Def. Il M5S consenta al Parlamento di discutere la bozza d’intesa raggiunta, poi ciascuno trarrà le proprie conclusioni». C’è chi prevede che un traguardo al quale difficilmente si arriverà travolga Zaia, i suoi consensi e c’è chi accusa Matteo Salvini di non dare la giusta importanza all’idea di un Veneto “bavarese” a trazione zaiana.

La spiegazione

zaia autonomia

«Premesso che non facciamo questa battaglia per i voti ma perché risponde alla volontà popolare, credo che gli elettori abbiano ben chiaro chi si batte e chi la ostacola. Salvini? Si è sempre mosso bene, ha scelto come ministro la nostra Erika Stefani, il suo sostegno alla causa non è mai mancato. Rivalità? Al contrario, in passato mi ha ventilato opportunità importanti, che ho declinato preferendo restare in Veneto».

Salvini sull’autonomia

zaia autonomia

Salvini rilancia: «La Lega è pronta anche oggi ad andare avanti sul tema dell’autonomia. Visto che c’é l’impegno programmatico dell’alleato e il voto di milioni di italiani che vogliono un paese più efficiente, spero che il Consiglio dei ministri approvi la pre-intesa e la trasmetta alle camere».

L’opposizione

zaia autonomia

A sinistra però c’è chi oppone un veto di principio: «Zaia fa propaganda, strumentalizza il voto popolare e, trincerandosi dietro la Costituzione, mira in realtà alla rottura dell’unità nazionale», l’accusa di Stefano Fassina (Leu), convinto che «le bozze d’intesa sottoscritte da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna corrodano il patto civile di solidarietà in nome dell’egoismo».

A.C.M.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close