Veneto

Zaia nomina i nuovi DG delle Usl

Dopo la proroga di alcuni mesi imposta dall’emergenza Covid, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha deciso di cambiar volto alla sanità veneta, assegnando i nuovi direttori generali alle Usl e alle aziende ospedaliere del Veneto. I nuovi manager a loro volta, una volta insediati, assegneranno i ruoli di direttore sanitario (il braccio operativo sul fronte assistenziale) e quello amministrativo (con il compito non facile di gestire i conti).

L’incarico

I direttori generali resteranno in carica per i prossimi tre anni (prorogabili di altri due) a partire da lunedì 1 marzo: come primo arduo compito dovranno traghettare gli ospedali fuori dall’emergenza Covid e poi riorganizzare la sanità sulla base dell’esperienza pandemica. I nuovi dg hanno firmato un contratto da 154 mila euro lordi l’anno. I candidati alla carica di manager della sanità veneta sono stati 101.

Parla Zaia

“La squadra ha possibilità di fare bene, ci sono tanti medici, molte conferme ma anche debuttanti”, ha detto il presidente Luca Zaia presentando i nuovi manager”.

Ecco la lista completa Usl per Usl

Roberto Toniolo è il nuovo direttore generale di Azienda Zero. Toniolo arriva dall’azienda ospedaliera di Padova, dove per anni ha ricoperto il ruolo di direttore amministrativo.

Giuseppe Dal Ben guiderà l’azienda ospedaliera di Padova (la nomina è stata accolta dal rettore dell’Università di Padova Rosario Rizzuto)

Usl 1 Dolomiti Maria Grazia Carraro

Usl 2 Marca trevigiana resta Francesco Benazziuna conferma che si aspettavano in molti. 

Usl 3 Serenissima:  debutta Edgardo Contato, ex direttore sanitario dell’Usl Polesana

Usl 4 Veneto orientale: dottor Mauro Filippi

Usl 5 Polesana: dottoressa Patrizia Simionato (ex direttore generale di azienda zero)

Usl 6 Euganea: dottor Paolo Fortuna (ex direttore servizi sociali della stessa Usl)

Usl 7 Pedemontana: dottor Carlo Bramezza

Usl 8 Berica: dottoressa: Maria Giuseppina Bonavina

Usl 9 Scaligera: conferma anche all’Usl 9, dove resta Pietro Girardi

Azienda ospedaliera di Verona Callisto Marco Braviche arriva da Bergamo. Zaia ha affermato di aver compiuto questa scelta sulla base del suo curriculum illustre

Istituto oncologico veneto: Patrizia Benini sarà il nuovo direttore generale

Il ringraziamento

Il ringraziamento di Zaia è andato ai direttori uscenti, da Rasi a Compostella, a Scibetta: “Devo riconoscere l’impegno dei miei direttori, che hanno dato tantissimi in questi anni. Poi devo ringraziare il dottor Roberti (Iov)”. Un ringraziamento al dottor Pavesi, che è diventato il nuovo manager della sanità lombarda. Poi al dottor Cobello, “per il lavoro e l’impegno che ha profuso di fronte ai tanti problemi”. Quindi il dottor Simoni che ha gestito la fase importante della ripartenza del cantiere dell’ospedale di Asiago”. Un ringraziamento particolare anche al Dottore Daniele Donato, che dopo la nomina di Luciano Flor alla guida della sanità veneta ha guidato per due mesi l’azienda ospedaliera di Padova. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close