Veneto

Zaia, sospensione medici? Adesso si va avanti

Sulle sospensioni sanitari che non si sono vaccinati “la situazione si è chiarita. Ieri a livello nazionale gli assessori alla salute delle Regioni hanno deciso che si va avanti”.

Il governatore

Così il governatore del Luca Zaia, ha risposto ai cronisti sul proseguimento o meno dell’iter già avviato da alcune Ulss per sospendere dal lavoro i medici no-vax. “Chiariamo però – ha premesso – Le sospensioni sono attuate dai datori di lavoro, che sono i dg delle Asl, non le decide Zaia o l’assessore Lanzarin. La legge è chiara, prevede l’attivazione di tutta una procedura”. “Noi – ha ricordato il presidente – abbiamo chiesto la sospensione momentanea dei provvedimenti, perchè avevamo avuto notizia che in Emilia Romagna il Tar potesse aver dato la sospensiva ai ricorrenti.

Situazione chiarita

Volevamo vedere la sentenza per vedere qual era l’errore formale. Poi, ieri, si è chiarita questa situazione”. “C’è chi si sta vaccinando, attendiamo. L’invito è a non farne una guerra di religione e di fare la vaccinazione, sarebbe un bel segnale”. 

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close