Veneto

Zaia spera nelle riaperture

“Spero nel prossimo Dpcm ci sia un’analisi molto più profonda rispetto alle diverse attività. Mi riferisco ad esempio ai ristoranti aperti a pranzo e chiusi a cena. Così la gente non capisce”. Lo ha detto Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, nel corso della registrazione di Restart in onda su Rai2.

Zaia e i vaccini

“Il mondo va nella direzione dei test rapidi, dei test di seconda e terza generazione e dei fai da te ad invasività zero”, ha continuato Zaia ribadendo di essere favorevole alla possibile apertura dei ristoranti alla sera.

Le preoccupazioni

“Noi ricoveriamo mediamente 15/20 persone al giorno ancora oggi. E in percentuale, un 10 per cento, finiranno in terapia intensiva”. Alla luce di questa situazione Zaia invita a non abbassare la guardia sul fronte dell’emergenza Covid. Sull’Italia e quindi sul Veneto si allunga l’ombra della terza ondata della pandemia.

La proposta

Zaia ha illustrato la posizione del Veneto: “Ho chiesto la revisione di approccio e parametri visto che abbiamo un anno di esperienza, abbiamo visto che alcuni correttivi introdotti in corso d’opera ci hanno aiutato a essere più performanti. Ho chiesto che il Cts venga rivisto e rafforzato con più scienziati e che abbia un portavoce come nel resto d’Europa per non avere troppe voci sullo stessa tema”.

Tag
Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close